Foto premiazione. Da sx Sofia Teresa Bisi, Rose e Lara, Mirella Rigobello, Alessandro Masi

Due studentesse rodigine tra i vincitori del Premio nazionale di cultura della Dante Alighieri

Foto premiazione. Da sx Sofia Teresa Bisi, Rose e Lara, Mirella Rigobello, Alessandro Masi

Rovigo, Veneto. Sono Lara Breggion e Rose Mutombo le studentesse rodigine del Liceo delle Scienze Umane ‘Roccati’ inserite nel gruppo dei vincitori del Premio nazionale di cultura della Dante Alighieri per il 2016. Il premio, giunto alla 35ma edizione, è stato assegnato il 10 settembre scorso, a Ravenna, in occasione delle celebrazioni dedicate al Sommo Poeta.
Accompagnate dalla docente, Sofia Teresa Bisi, e dalla presidente della sezione rodigina della Dante, Mirella Rigobello, Lara e Rose, studentesse dell’ex III C, sono state ricevute nella Sala multimediale degli Antichi Chiostri Francescani assieme agli altri studenti premiati, provenienti da: Caserta, Roma, Sora, Vibo Valentia.
 Il tema assegnato alle scuole di ogni ordine e grado, per l’annata 2015, riguardava la prima Cantica della Divina Commedia, l’Inferno, in occasione delle celebrazioni per il 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri. Focus dell’indagine la poesia e l’opera del Poeta, presentata, in precedenza, ai giovani  dal lavoro cinematografico ‘In viaggio con Dante’, del regista Lamberto Lambertini. Una rilettura del poema in chiave contemporanea.
Gli studenti del ‘Roccati’ hanno realizzato un progetto a più voci con lo scopo di rendere omaggio all’opera di Dante mettendone in risalto l’attualità.
Lara Breggion si è aggiudicata il terzo premio nazionale: un soggiorno a Ravenna e la partecipazione ad alcune delle manifestazioni dedicate all’ Alighieri.
Per Rose Mutombo, una menzione speciale per il valore e la qualità dell’elaborato.
A Ravenna, il gruppo rodigino è stato accolto dall’assessore Elsa Signorino e dal segretario generale della Dante, Alessandro Masi. Presente all’incontro anche il presidente del comitato Dante Alighieri di Ravenna, Franco Gabici che ha illustrato le complesse vicende che hanno caratterizzato la sepoltura del poeta.